2 risposte

  1. silvana

    Da piccola giocavo nei giardinetti di questo tempio, che ai miei tempi chiamavamo Tempio della Fortuna Virile e, quello accanto, tempio di Vesta. All’epoca erano entrambi aperti e ci giocavamo a “nascondarella”, anche se le nostre mamme ci vietavano di andare dentro perchè si dovevano salire quegli scalini che all’epoca erano un pò sbocconcellati. Al contrario al tempio di Vesta ci entravamo con molta disinvoltura e ora ho visto addirittura che è protetto da una cancellata…però c’è da dire che noi non procuravamo nessun danno nè volontario e nè involontario; abbiamo sempre avuto rispetto per la nostra città, e questo grazie anche all’insegnamento dei nostri genitori. Per noi i Vandali erano solo una popolazione germanica orientale e ovviamente non c’era il vandalismo attuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *